DAL 6 GIUGNO, OBBLIGO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PA: DA INFOCERT LA SOLUZIONE AD HOC PER IMPRESE ED ENTI PUBBLICI

Semplicità, velocità e valore aggiunto grazie alla presenza nativa di servizi di Firma Digitale, PEC e Conservazione a norma
Roma, 24 marzo 2014InfoCert (www.infocert.it), Certification Authority con oltre quattro milioni e mezzo di certificati di firma digitale, un milione e quattrocentomila caselle di Posta Elettronica Certificata e oltre quattrocentocentocinquanta milioni di documenti conservati in modalità sostitutiva, lancia una soluzione specifica per la fatturazione elettronica verso la PA, abilitando tutti gli attori – imprese private ed enti pubblici – all’adempimento dell’obbligo che entrerà in vigore il prossimo 6 giugno.
La soluzione consente infatti l’indispensabile dialogo con il Sistema di Interscambio di Sogei (Sdi), l’infrastruttura che si occupa di ricevere i flussi di fatture elettroniche destinate alla PA e di destinarli verso gli uffici competenti. E comprende tutti i livelli di notifica previsti dalla regole tecniche e, soprattutto, integra in modo nativo i servizi di Firma Digitale, di Posta Elettronica Certificata e di Conservazione a Norma richiesti per lo svolgimento della procedura.
Per l’azienda, che deve inviare una fattura rispettando i nuovi parametri, o per la pubblica amministrazione, che necessita di dialogare con lo specifico sistema di interscambio, l’adozione della soluzione InfoCert comporta un bassissimo impatto sui sistemi informativi e un costo determinato dal livello di utilizzo. La soluzione può essere erogata in modalità Cloud oppure in modalità Ibrida, grazie ad una virtual appliance distribuita presso il cliente.
“Nella progettazione di questa soluzione abbiamo puntato ad assicurare ad imprese ed enti pubblici non solo il necessario adempimento di un obbligo normativo, ma l’incremento della propria efficienza grazie a uno strumento semplice e sicuro che garantisca la velocità di esecuzione e il contenimento dei costi tipici della dematerializzazione” spiega Pierpaolo Benintende, Responsabile Marketing & Business Development di InfoCert.
La soluzione è disponibile come libreria di processo sviluppata sulla piattaforma LegalCloud, la piattaforma di servizi in cloud con cui InfoCert offre la possibilità di integrare facilmente le tecnologie di dematerializzazione nei processi aziendali.
Basata sulla tecnologia standard InfoCert, la soluzione  può essere in qualsiasi momento estesa con gli strumenti LegalCloud di Document Composing, Postalizzazione cartacea, Distribuzione PEC, Scansione e Riconoscimento, Repository documentale, al fine di realizzare una completa gestione multicanale del ciclo attivo e passivo che integra in modo semplice e conveniente sia i processi di fatturazione classica (cartacea), sia quelli di fatturazione elettronica verso qualsiasi soggetto, pubblico o privato.
InfoCert S.p.A.

InfoCert S.p.A. è una delle maggiori Certification Authority a livello europeo per la firma digitale, leader in Europa per i processi di conservazione sostitutiva dei documenti e gestore di Posta Elettronica Certificata leader in Italia. InfoCert S.p.A. progetta e sviluppa soluzioni informatiche ad alto valore tecnologico per la dematerializzazione dei processi documentali di imprese, associazioni, ordini professionali, Pubblica Amministrazione e professionisti. InfoCert S.p.A. eroga servizi per la gestione di Posta Elettronica Certificata (Legalmail), la certificazione e la sicurezza digitale (LegalCert), la conservazione digitale a norma dei documenti (LegalDoc), l’integrazione dei servizi a norma con le applicazioni del cliente, con infrastruttura in cloud (LegalCloud). InfoCert è azionista al 25% di Sixtema, il partner tecnologico per il comparto artigianale e le PMI del mondo CNA.