Archivi tag: banche

Cedacri e InfoCert stringono una partnership strategica per l’evoluzione del remote selling


Le due società hanno sviluppato una soluzione di vendita da remoto con firma digitale evoluta che consente a banche e compagnie assicurative di accrescere sensibilmente i risultati commerciali sui canali diretti (web e dispositivi mobili).
Al via una collaborazione anche per l’evoluzione degli ATM.
Collecchio (Parma) e Roma, 9 dicembre 2013 – Cedacri, società leader in Italia per lo sviluppo di soluzioni di outsourcing rivolte al mercato bancario, e InfoCert, una delle maggiori Certification Authority a livello europeo per la firma digitale, annunciano una partnership strategica che mette a disposizione del mercato bancario e assicurativo una soluzione in grado di abilitare la vendita da remoto di prodotti finanziari direttamente sul web e sui dispositivi mobili, attraverso processi completamente dematerializzati. In prospettiva, la partnership intende concentrarsi anche sull’evoluzione degli ATM, affinché questi dispositivi possano divenire piattaforme di vendita da remoto.
L’attuale partnership fra Cedacri e InfoCert prende le mosse dalla collaborazione avviata su clienti comuni attivi nel settore bancario, che ha portato le due società a mettere a fattor comune le rispettive specializzazioni per sviluppare una soluzione di remote selling corredata dai più evoluti sistemi di firma digitale oggi disponibili nel rispetto delle normative italiane. Nello specifico, Cedacri ha apportato la propria esperienza verticale nello sviluppo di piattaforme per il settore finanziario deputate alla creazione e gestione di una Customer Experience ricca e univoca per ciascun cliente su qualunque canale d’interazione (Web, mobile, ATM, contact center e filiale). InfoCert, invece, ha contribuito con le proprie competenze specialistiche in tema di dematerializzazione, in particolare per quanto riguarda la firma digitale e la gestione del documento informatico a valore legale.
Nell’ultimo anno e mezzo, in effetti, la normativa relativa alla firma elettronica ha subito importanti evoluzioni grazie all’emanazione del Decreto del 22 febbraio 2013, a seguito delle quali InfoCert ha potuto sviluppare nuove soluzioni di firma digitale remota già validate dall’AgID (Agenzia per l’Italia digitale). Tali nuove soluzioni consentono di assegnare a un soggetto uno strumento di firma remota (costituito da user id, password e one-time password) grazie alle modalità remote di identificazione eseguite dalla Banca, come il bonifico bancario o nel prossimo futuro la carta di credito, nel caso in cui il soggetto disponga di un conto corrente. Queste modalità innovative risolvono il limite dei processi di rilascio della firma digitale – ossia la necessità di una identificazione certa in presenza di un incaricato della CA – e sono frutto della ricerca e dell’esperienza di InfoCert nell’ambito della gestione dell’identità digitale.
Per i soggetti non bancarizzati, ossia senza conto corrente, InfoCert ha sviluppato una modalità innovativa di identificazione de visu da remoto tramite webcam, approvata dall’Agenzia per l’Italia Digitale e dal Garante per la Protezione dei dati Personali. Il processo di riconoscimento è brevettato, è il risultato di significativi investimenti in ricerca e sviluppo, ed apre scenari di interazione con il cliente fino ad oggi impensabili.
Con l’integrazione delle soluzioni di firma remota di InfoCert nei sistemi Cedacri per la multicanalità, le banche possono finalmente aprirsi a nuove modalità di vendita da remoto: è possibile infatti dare a qualunque soggetto la possibilità di sottoscrivere un contratto per l’acquisto di un prodotto finanziario, anche se non è già cliente della banca che sta proponendo l’acquisto e perfino nel caso in cui non disponga di un conto corrente presso alcun istituto. La piattaforma di remote selling di Cedacri e InfoCert integra anche un sistema di marcatura temporale, che permette di certificare digitalmente il giorno e l’ora in cui è stato sottoscritto il documento digitale e di perfezionare così i contratti tramite una validazione temporale opponibile a terzi.
Le piattaforme di Home e Mobile Banking diventano così uno dei “luoghi virtuali” in cui è possibile non solo avviare le attività di vendita ma anche concludere il ciclo commerciale, giungendo alla sottoscrizione del contratto direttamente in digitale. Tutto il ciclo di vita del documento viene gestito in modo dematerializzato, con significativi benefici sul fronte dell’efficienza operativa, della sicurezza e della riduzione dei costi.
Grazie alle sue caratteristiche, la nuova piattaforma di remote selling si propone anche come un valido supporto per rendere più efficace il lavoro dei promotori finanziari e degli agenti assicurativi: ovunque si trovi, infatti, il promotore/agente può utilizzare un tablet per fornire sul momento al potenziale cliente uno strumento di firma digitale e concludere così la sottoscrizione del contratto in tempo reale e in modalità paperless.
Cedacri e InfoCert stanno lavorando inoltre congiuntamente per progettare un’evoluzione strategica degli ATM che consenta di rendere anche questi dispositivi delle piattaforme di remote selling a tutti gli effetti. Cedacri già da tempo sostiene le banche per arricchire la gamma dei servizi erogati tramite ATM e per integrare in modo coerente questo canale nei processi di CRM. In prospettiva, con la loro collaborazione, Cedacri e InfoCert faranno sì che gli ATM diventino anche punti di vendita dei prodotti bancari, oltre che di servizio. 
La collaborazione fra Cedacri e InfoCert ha permesso di dar vita rapidamente a una soluzione che esprime appieno la nostra idea di banca digitale: un istituto che è in grado di offrire al cliente un’esperienza multicanale coerente su qualunque piattaforma, integrandovi perfettamente le attività di vendita attraverso processi dematerializzati all’origine. Lo stesso vale per le compagnie assicurative”, ha dichiarato Roberto Manini, Responsabile Direzione Gestione Clienti e Sviluppo Commerciale di Cedacri. “Siamo certi che il mercato saprà apprezzare le enormi potenzialità commerciali di questa soluzione, che trasforma canali diretti come il Web e i dispositivi mobili in luoghi di consulenza e di vendita , al pari della filiale bancaria o dell’agenzia assicurativa”.
 La nostra profonda esperienza nel campo dei sistemi di firma elettronica ci ha permesso di sviluppare soluzioni che consentono agli operatori del settore finanziario di cogliere appieno le opportunità aperte dalla nuova normativa italiana per la sottoscrizione da remoto dei contratti d’acquisto”, ha commentato Claudio Scaramelli, Direttore Commerciale Imprese e Partner di InfoCert. “Unendo i nostri sistemi di firma alle piattaforme applicative Cedacri, le banche e le assicurazioni possono oggi finalizzare le vendite sui canali diretti anche con chi non è già cliente e perfino con chi non è ancora utente di nessuna banca: un’opportunità enorme per intercettare ad esempio quell’ampio bacino di giovani che utilizza in modo privilegiato il web e i dispositivi mobili e che, pur non avendo ancora un conto corrente, potrebbe essere interessato a prodotti finanziari di varia natura, dalle carte ricaricabili ai prestiti, fino alle polizze auto e ai prodotti d’investimento”.

La dematerializzazione documentale reinventa la banca

La dematerializzazione documentale reinventa la banca
InfoCert a Banking Forum – Milano, 23 giugno 2011
Roma, 23 giugno 2011 – InfoCert, il primo Ente Certificatore in Italia con quattro milioni di certificati di firma digitale, cinquecentomila caselle di Posta Elettronica Certificata e oltre duecento milioni di documenti conservati in modalità sostitutiva, sarà presente all’edizione 2011 di Banking Forum, l’appuntamento annuale dedicato alle novità per il settore bancario in termini di servizi, prodotti e tecnologia e rivolto ai decisori del settore.
InfoCert parteciperà agli appuntamenti previsti in agenda, illustrando in particolare come gli strumenti di certificazione dell’identità digitale possano semplificare e razionalizzare le operazioni di gestione dell’informazione su cui si fondano i numerosi, e spesso complessi, processi  delle banche.
L’approccio paperless proposto da InfoCert è l’ideale per la realizzazione della cosiddetta “banca digitale” perché supporta ed integra tutti i processi operativi, dematerializzandoli con servizi e soluzioni utilizzabili da tutte le unità organizzative in banca, a livello centrale e periferico, al proprio interno o nei rapporti con i terzi: ad esempio per l’apertura di conti correnti, la richiesta di carte di credito, l’apposizione di data certa sulle garanzie, le comunicazioni periodiche banca-cliente  e la conservazione a norma di tutta la documentazione.
Con strumenti quali firma digitale (anche da remoto), marche temporali, conservazione sostitutiva e posta elettronica certificata, si è dimostrato concretamente che l’incremento di flessibilità, efficienza e competitività, nonché la riduzione di impiego di tempo, spazio e denaro, sono obiettivi facilmente raggiungibili per le banche che scelgono la strada della dematerializzazione documentale.
InfoCert S.p.A. InfoCert S.p.A. è il Primo Ente Certificatore per la firma digitale in Italia, leader di mercato per i processi di conservazione sostitutiva dei documenti a norma di legge e per i servizi di Posta Elettronica Certificata. InfoCert S.p.A. progetta e sviluppa soluzioni informatiche ad alto valore tecnologico per la dematerializzazione dei processi documentali di imprese, associazioni, ordini professionali, Pubblica Amministrazione e professionisti. InfoCert S.p.A., con un capitale sociale di 25.292.700,00 euro ed un fatturato 2009 di 30 milioni di euro, eroga servizi per la gestione documentale (LegalCycle), la conservazione digitale a norma dei documenti (LegalDoc), la certificazione e la sicurezza digitale (LegalCert), la gestione di Posta Elettronica Certificata (Legalmail), la formazione e conservazione a norma del Libro Unico del Lavoro in formato elettronico (LegalHR), la gestione informatica dei registri di protocollo, dei flussi documentali, dei processi e degli atti deliberativi delle Pubbliche Amministrazioni (LegalWork) e, infine, la gestione efficiente e sicura della modulistica elettronica (LegalForm). Nel dicembre 2009 l’offerta di InfoCert si arricchisce grazie all’acquisizione al 100% di KLever, società di consulenza tecnologica focalizzata su soluzioni di Enterprise Content Management (ECM).
Ufficio Stampa InfoCert:
BMP Comunicazione per InfoCert
Pietro Barrile (pietro.barrile@bmpcomunicazione.it – 320.7008732)
Michela Mantegazza (michela.mantegazza@bmpcomunicazione.it – 328.1225838)