Firma digitale remota e firma automatica massiva: siglato l’accordo tra InfoCert e Intesi Group


Roma, 12 ottobre 2010 – InfoCert, il primo Ente Certificatore in Italia con quattro milioni di certificati di firma digitale, quattrocentomila caselle di Posta Elettronica Certificata e oltre duecento milioni di documenti conservati in modalità sostitutiva, annuncia di aver siglato un accordo di partnership commerciale con Intesi Group, società privata del settore ICT che si occupa di tecnologia e servizi, con particolare focus sulla creazione e gestione di sistemi collegati all’utilizzo di dispositivi crittografici di firma digitale.
L’accordo di collaborazione tra InfoCert e Intesi Group prevede lo sviluppo di sinergie finalizzate alla promozione dei servizi offerti da InfoCert per la firma automatica massiva e la firma digitale remota (LegalCert Remote Sign), fruibili sia in modalità ASP sia in versione “in-house” e accessibili utilizzando il software fornito e installato da Intesi Group presso la sede del cliente.
Beneficiando di un punto di osservazione privilegiato, in quanto Ente Certificatore accreditato DigitPA CNIPA, riteniamo che il mercato dei servizi di firma digitale sia un settore in rapida espansione, poiché consente di semplificare le operazioni di firma, razionalizzare e addirittura ridurre i costi di gestione in realtà piccole così come in grandi aziende, pubbliche e private – dichiara Danilo Cattaneo, Direttore Generale di InfoCert – Siamo certi che la collaborazione con Intesi Group, che offre esperienze elevate e complementari alle nostre, ci consentirà di raggiungere più efficacemente quei mercati dove riteniamo la firma da remoto possa portare i maggiori vantaggi: banche, mondo universitario, pubbliche amministrazioni locali e centrali, sanità.
LegalCert Remote Sign, servizio offerto da InfoCert nelle versioni standard ed enterprise, consente al titolare di effettuare tutte le normali operazioni di sottoscrizione di documenti informatici utilizzando una smart card “virtuale”. In questo modo, si eliminano definitivamente i problemi di gestione di smart card e chiavette di firma digitale: le operazioni di firma digitale possono essere evase da remoto ed in tutta sicurezza. Il servizio, infatti, si basa esclusivamente sull’utilizzo di sistemi di autenticazione con password temporanee (OTP, One Time Password) che garantiscono elevata sicurezza per l’autenticazione dei titolari, , i quali sono spesso già in possesso di token OTP, ad esempio per l’accesso ai servizi di home banking.
La nostra è una forte vocazione all’innovazione tecnologica che ricerchiamo con la serietà, l’esperienza e la specializzazione che possono essere condivise da ognuno di noi e dai nostri partner  – dichiara Fernando Catullo, socio fondatore di Intesi Group – Le rispettive competenze nel mondo della firma digitale sono assolutamente di eccellenza e complementari; per questo siamo certi che la partnership con InfoCert sarà frutto di grandi soddisfazioni e ci consentirà di rispondere pienamente alle esigenze di innovazione dei nostri clienti attuali e futuri.”
InfoCert S.p.A. InfoCert S.p.A. è il Primo Ente Certificatore per la firma digitale in Italia, leader di mercato per i processi di conservazione sostitutiva dei documenti a norma di legge e per i servizi di Posta Elettronica Certificata. InfoCert S.p.A. progetta e sviluppa soluzioni informatiche ad alto valore tecnologico per la dematerializzazione dei processi documentali di imprese, associazioni, ordini professionali, Pubblica Amministrazione e professionisti. InfoCert S.p.A., con un capitale sociale di 25.292.700,00 euro ed un fatturato 2009 di 30 milioni di euro, eroga servizi di gestione documentale (LegalCycle), conservazione sostitutiva a norma dei documenti (LegalDoc), certificazione e sicurezza digitale (LegalCert), gestione di Posta Elettronica Certificata (Legalmail), formazione e conservazione a norma del Libro Unico del Lavoro in formato elettronico (LegalHR) e gestione efficiente e sicura della modulistica elettronica (LegalForm).
Nel dicembre 2009 l’offerta di InfoCert si arricchisce grazie all’acquisizione al 100% di KLever, società di consulenza tecnologica focalizzata su soluzioni di Enterprise Content Management (ECM).
Intesi Group offre ai suoi Clienti prodotti tecnologici e servizi professionali di grande qualità nei settori della Firma Digitale, dell’Integrazione Applicativa, dei Pagamenti Elettronici, della Gestione Carte e infine del Service & Application Management. Nell’ambito della Firma Digitale, Intesi è fornitore di soluzioni innovative e di provata affidabilità. La linea di prodotti PkSuite è il riferimento Italiano sia per quanto riguarda la gestione delle problematiche di firma automatica e remota (lato server), sia per la firma personale qualificata tramite dispositivi smartcard e token. La competenza di Intesi si estende inoltre alle tematiche della sicurezza logica dei dati e alla crittografica applicata, ad esempio, nei processi autorizzativi tipici dei pagamenti elettronici. Alla qualità delle soluzioni, Intesi affianca l’approccio COTS (Commercial Off The Shelf) che garantisce la massima competitività sia in termini di tempi di realizzazione sia di costo di implementazione.
Ufficio Stampa:
BMP Comunicazione per InfoCert
Pietro Barrile (pietro.barrile@bmpcomunicazione.it – 320.7008732)

Michela Mantegazza (michela.mantegazza@bmpcomunicazione.it – 328.1225838

Danilo Cattaneo è il nuovo Direttore Generale di InfoCert

Roma, 14 settembre 2010 – InfoCert, il primo Ente Certificatore in Italia con quattro milioni di certificati di firma digitale, più di quattrocentomila caselle di Posta Elettronica Certificata e oltre duecento milioni di documenti conservati in modalità sostitutiva, annuncia la nomina di Danilo Cattaneo a Direttore Generale.
La nomina di Cattaneo, salernitano, 42 anni, fa parte della strategia di rafforzamento manageriale e organizzativo voluta dall’azienda per consolidare e incrementare la leadership nei propri mercati di riferimento.
Al nuovo Direttore Generale risponde il team dirigenziale composto da manager con differenti esperienze professionali per servire al meglio gli operatori di settori quali PA centrale e locale, Associazioni e Ordini Professionali, Banche e Finanza, Sanità, Energia e così via.
Al nuovo incarico in InfoCert, Danilo Cattaneo approda da Oracle, dove ha trascorso 12 anni con incarichi di responsabilità sempre maggiore: dall’iniziale mansione di Principal Sales Consultant, fino al suo ultimo ruolo di Sales Director Business Intelligence per l’Italia.
In precedenza, Cattaneo ha operato per alcuni anni nella Consulenza di Direzione e ICT con esperienze in Andersen Consulting (oggi Accenture), Sintel Consulting, Magaldi Ricerche e Brevetti.
 
“La possibilità di operare alla guida di un’azienda quale InfoCert è un’opportunità professionale di rilievo. Si tratta, infatti, di una realtà che per capitale umano, solidità d’impresa e prospettive di mercato ha innanzi a sé un percorso di crescita e sviluppo che deve essere intrapreso con passione, determinazione e competenza, e al quale conto di contribuire con il bagaglio di esperienze e conoscenza che ho acquisito nel corso della mia carriera” commenta Danilo Cattaneo, Direttore Generale di InfoCert.
Laureato con lode in Informatica presso l’Università di Salerno, Danilo Cattaneo ha conseguito un Master in Business Administration presso la School of International Management dell’Ecole Nationale de Ponts et Chaussées di Parigi, un Executive Master in Business Administration presso l’Università di Edimburgo ed è stato, per circa due anni, Ricercatore presso la Middlesex University di Londra.
Cattaneo sposato con tre figli, è appassionato velista e istruttore federale di vela.
InfoCert S.p.A. InfoCert S.p.A. è il Primo Ente Certificatore per la firma digitale in Italia, leader di mercato per i processi di conservazione sostitutiva dei documenti a norma di legge e per i servizi di Posta Elettronica Certificata. InfoCert S.p.A. progetta e sviluppa soluzioni informatiche ad alto valore tecnologico per la dematerializzazione dei processi documentali di imprese, associazioni, ordini professionali, Pubblica Amministrazione e professionisti. InfoCert S.p.A., con un capitale sociale di 25.292.700,00 euro ed un fatturato 2009 di 30 milioni di euro, eroga servizi di gestione documentale (LegalCycle), conservazione sostitutiva a norma dei documenti (LegalDoc), certificazione e sicurezza digitale (LegalCert), gestione di Posta Elettronica Certificata (Legalmail), formazione e conservazione a norma del Libro Unico del Lavoro in formato elettronico (LegalHR) e la gestione efficiente e sicura della modulistica elettronica (LegalForm).
Nel dicembre 2009 l’offerta di InfoCert si arricchisce grazie all’acquisizione al 100% di KLever, società di consulenza tecnologica focalizzata su soluzioni di Enterprise Content Management (ECM).

E’ Marco Di Luzio il nuovo Responsabile Progetti di Integrazione Sviluppo di InfoCert

L’ingresso del manager rientra nelle strategie aziendali di potenziamento della propria azione sui mercati verticali non tradizionali.

Roma, 12 luglio 2010 – InfoCert, il primo Ente Certificatore in Italia con tre milioni di certificati di firma digitale, quattrocentomila caselle di Posta Elettronica Certificata e oltre duecento milioni di documenti conservati in modalità sostitutiva, annuncia la nomina di Marco Di Luzio a Responsabile Progetti di Integrazione Sviluppo.

La nomina di Di Luzio, romano, 41 anni, è in linea con l’obiettivo strategico di InfoCert di espandersi sempre di più nei mercati non tradizionali per l’azienda e di facilitare i processi di gestione e sviluppo dei servizi a valore aggiunto (VAS).
Marco Di Luzio approda in InfoCert e al suo nuovo incarico, che prevede il riporto diretto all’Amministratore Delegato, dopo un lungo percorso professionale che gli ha consentito di acquisire una consolidata esperienza, specialmente nella Consulenza di Direzione.
Nella sua ultima esperienza ha ricoperto il ruolo di Manager in Accenture dove per due anni è stato responsabile di articolati progetti di change management, organization effectiveness e BPR nei mercati ICT e Banking, per primari istituti bancari di livello nazionale anche nell’ambito di rilevanti e complesse operazioni di M&A. Nell’ultimo anno è stato responsabile di diversi progetti di riorganizzazione e di strategie di sviluppo nella stessa InfoCert.
In precedenza, Di Luzio ha lavorato per un quinquennio in Enterprise Digital Architect, spin off di Ericsson, in cui è arrivato a ricoprire il ruolo di Responsabile Sviluppo Organizzativo, gestendo l’implementazione dei modelli organizzativi e dei sistemi gestionali, necessari ad accompagnare la società dopo la sua creazione, e a dirigere una task force di consulenza interna sui processi di business.

La carriera del nuovo manager di InfoCert ha avuto inizio in Butera & Partners dove ha svolto attività di consulenza di direzione e ricerca sui temi dello sviluppo organizzativo e delle strategie di servizio per imprese e Pubbliche Amministrazioni.

“La scelta di InfoCert nei miei confronti mi riempie di orgoglio, anche perché rappresenta un riconoscimento all’attività che da consulente ho compiuto in azienda nel corso dell’ultimo anno. Con il mio inserimento, l’azienda intende proseguire concretamente e con determinazione il percorso di evoluzione, già intrapreso da diverso tempo, per competere al meglio e confermarsi in mercati dinamici, non facili e con esigenze sempre nuove. Metterò al servizio di InfoCert tutte le competenze ed esperienze che ho avuto modo di costruire in quasi quindici anni di attività. E soprattutto il mio entusiasmo, nella consapevolezza di entrar a far parte di una squadra che della capacità d’innovare sta facendo il suo tratto distintivo” commenta Marco Di Luzio, Responsabile Progetti di Integrazione Sviluppo di InfoCert.

Marco Di Luzio si è Laureato alla Sapienza di Roma in Sociologia dell’Organizzazione e del Lavoro, ha conseguito successive specializzazioni presso la Sloan School of Management (MIT Boston), Université Paris X (Fr) e SDA Bocconi.

Di Luzio, sposato, con due figli, è appassionato di viaggi “backpakers”, ama la world-music e il teatro di narrazione.
Indagini Finanziarie è disponibile in due configurazioni: Monoutente, per il singolo operatore finanziario, e Multiutente, per i professionisti – quali commercialisti e consulenti – che agiscono in nome e per conto di più operatori finanziari.
InfoCert S.p.A. è il Primo Ente Certificatore per la firma digitale in Italia, leader di mercato per i processi di conservazione sostitutiva dei documenti a norma di legge e per i servizi di Posta Elettronica Certificata. InfoCert S.p.A. progetta e sviluppa soluzioni informatiche ad alto valore tecnologico per la dematerializzazione dei processi documentali di imprese, associazioni, ordini professionali, Pubblica Amministrazione e professionisti. InfoCert S.p.A., con un capitale sociale di 25.292.700,00 euro ed un fatturato 2009 di 30 milioni di euro, eroga servizi di gestione documentale (LegalCycle), conservazione sostitutiva a norma dei documenti (LegalDoc), certificazione e sicurezza digitale (LegalCert), gestione di Posta Elettronica Certificata (Legalmail),formazione e conservazione a norma del Libro Unico del Lavoro in formato elettronico (LegalHR) e la gestione efficiente e sicura della modulistica elettronica (LegalForm).

Nel dicembre 2009 l’offerta di InfoCert si arricchisce grazie all’acquisizione al 100% di KLever, società di consulenza tecnologica focalizzata su soluzioni di Enterprise Content Management (ECM).


Indagini Finanziare di InfoCert è il nuovo servizio per Operatori Finanziari, Commercialisti e Consulenti

Da oggi più facilità, sicurezza ed efficienza per rispondere alle richieste di 
Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane,
nell’ambito dei procedimenti d’indagine finanziaria

Roma, 27 maggio 2010 – InfoCert, il primo Ente Certificatore in Italia con tre milioni di certificati di firma digitale, 380.000 caselle di Posta Elettronica Certificata e oltre duecento milioni di documenti conservati in modalità sostitutiva, annuncia la disponibilità di Indagini Finanziarie, il servizio che consente la gestione ottimale delle richieste di Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane nell’ambito dei procedimenti di indagine finanziaria.

Il servizio è rivolto a Operatori Finanziari (quali SIM, Finanziarie, Holding e Banche) e Professionisti (Commercialisti e Consulenti, che agiscono per conto dell’Operatore Finanziario) che possono rispondere in modo compiuto, agevole, rapido e sicuro alle richieste delle Autorità competenti.

Indagini Finanziarie di InfoCert riceve in automatico i messaggi PEC con le richieste di indagine delle Autorità e visualizza immediatamente il file XML allegato, che include i dati anagrafici del soggetto sotto indagine: all’Operatore Finanziario, reputato di aver avuto contatti con l’indagato, spetta l’eventuale compito di fornire le informazioni mancanti. L’Operatore Finanziario può così rispondere in modo positivo o negativo. E, grazie al nuovo servizio, può inviare tante risposte puntuali di tipo positivo o negativo quante sono le richieste ricevute; oppure una risposta cumulativa mensile, ma solo per i riscontri negativi.


Grazie a Indagini Finanziarie, inoltre, tutte le risposte sono firmate digitalmente e spedite via PEC senza mai uscire dall’applicazione, grazie alla sua assoluta integrazione con i servizi Legalmail e di firma digitale di InfoCert.
Il servizio gestisce anche il diagnostico di controllo, cioè la verifica di correttezza della risposta almeno da un punto di vista formale. Se prima questa operazione era molto laboriosa e dispendiosa, oggi Indagini Finanziarie riduce praticamente a zero questa fase di controllo e rende altresì semplicissimo il recupero delle richieste e l’inoltro di nuove risposte nei casi di diagnostico negativo.
Richieste, risposte, diagnostici ed eventuali ricicli vengono, infine, organizzati e raggruppati in un fascicolo digitale sempre a disposizione dell’utente.
“Indagini Finanziarie è un servizio innovativo che ottimizza, razionalizza e semplifica il dialogo tra gli Operatori Finanziari, o i loro Consulenti, e i tre Enti preposti alle indagini – spiega Fabiana Vudafieri, Direttore Marketing e Sviluppo Mercato di InfoCert – Si tratta di un servizio integrato, efficiente e con il massimo livello di sicurezza: sempre aggiornato e adeguato ai cambiamenti normativi, senza possibilità di perdita dei dati mantenuti presso i sistemi InfoCert e con erogazione via web esclusivamente su protocolli sicuri. Un risultato reso possibile solo dalla lunga e riconosciuta esperienza che InfoCert ha maturato nel settore”.
Indagini Finanziarie è disponibile in due configurazioni: Monoutente, per il singolo operatore finanziario, e Multiutente, per i professionisti – quali commercialisti e consulenti – che agiscono in nome e per conto di più operatori finanziari.
InfoCert S.p.A. è il Primo Ente Certificatore per la firma digitale in Italia, leader di mercato per i processi di conservazione sostitutiva dei documenti a norma di legge e per i servizi di Posta Elettronica Certificata. InfoCert S.p.A. progetta e sviluppa soluzioni informatiche ad alto valore tecnologico per la dematerializzazione dei processi documentali di imprese, associazioni, ordini professionali, Pubblica Amministrazione e professionisti. InfoCert S.p.A., con un capitale sociale di 25.292.700,00 euro ed un fatturato 2009 di 30 milioni di euro, eroga servizi di gestione documentale (LegalCycle), conservazione sostitutiva a norma dei documenti (LegalDoc), certificazione e sicurezza digitale (LegalCert), gestione di Posta Elettronica Certificata (Legalmail),formazione e conservazione a norma del Libro Unico del Lavoro in formato elettronico (LegalHR) e la gestione efficiente e sicura della modulistica elettronica (LegalForm).

Nel dicembre 2009 l’offerta di InfoCert si arricchisce grazie all’acquisizione al 100% di KLever, società di consulenza tecnologica focalizzata su soluzioni di Enterprise Content Management (ECM).


Benvenuto nella sezione Comunicati Stampa di InfoCert